statistiche siti web

La storia degli incontri online

Facebook
Twitter
LinkedIn

Gli incontri online sono un'industria da un miliardo di dollari, e non passa settimana che qualcuno non pubblichi uno studio o un articolo che cerchi di spiegarne il motivo.  In un lasso di tempo relativamente breve, gli incontri online si sono trasformati da uno sforzo dell'ultima spiaggia per i disperati a un serio concorrente nella ricerca dell'amore. Quasi tutti possono nominare una coppia che si è incontrata su un sito web o un'app. Cupido è stato soppiantato dalle strisciate.

Ma per quanto moderno possa sembrare questo metodo, le sue radici risalgono a secoli fa. Servizi come Match ed eHarmony non sono stati i primi organizzatori di incontri della storia – non sono nemmeno state le prime piattaforme di incontri basate sulla tecnologia. Abbiamo sempre cercato nuovi modi per trovare amore, sesso e compagnia. Il dating digitale è solo l'ultima incarnazione di questa ricerca profondamente umana. Questa è la vera storia dell'evoluzione degli incontri fino all'era digitale.

 

Matchmaking antico

Gli organizzatori di incontri di oggi sono algoritmi, ma i nostri antenati si affidavano a veri e propri esseri umani per presentarsi a partner compatibili. Gli organizzatori di incontri erano parte integrante della vita nell'antica Grecia, in Cina e in Giappone. Uno dei primi esempi di matchmaking si trova nel Libro della Genesi, dove un servo è incaricato di scegliere una sposa per il figlio di Abramo.

 

1600s

Gli annunci personali cominciarono ad apparire sui giornali britannici alla fine del XVII secolo, fondendo per la prima volta il matchmaking con i mass media. Questi annunci erano spesso l'ultima risorsa per gli uomini single che stavano invecchiando fuori dagli anni appropriati per il celibato.

 

1700s

Le agenzie matrimoniali e gli annunci personali rimasero un grande business in Gran Bretagna fino al XVIII secolo. Gli annunci sui giornali erano anche uno dei pochi modi per uomini e donne gay di incontrarsi in modo discreto e sicuro in un'epoca in cui l'omosessualità era illegale.

 

1800s

Gli annunci personali ebbero il loro primo assaggio di successo mainstream nel 1800, quando gli aristocratici europei li usarono per impegnarsi in scandalosi intrecci romantici. Il resto del pubblico li prese in considerazione a metà del 1800 e alla fine del secolo i truffatori si resero conto di avere delle vittime perfette nei single vulnerabili alla ricerca dell'amore. Era nata la truffa degli appuntamenti.

 

 

Inizio del 1900

L'inizio del XX secolo vide un'esplosione di popolarità degli annunci personali in America, prima per gli agricoltori delle zone rurali scarsamente popolate, poi per i soldati solitari della prima guerra mondiale che cercavano amici di penna. Gli anni '20 portarono i primi test di abbinamento "scientifici" che misuravano cose come il polso e l'odore del corpo per determinare se una coppia avrebbe avuto successo o meno.

 

1959

Un importante punto di svolta nella storia degli appuntamenti assistiti dalla tecnologia avvenne nel 1959, quando una coppia di studenti di Stanford condusse un progetto di classe chiamato Happy Families Planning Service. Utilizzando il computer IBM 650 appena acquistato dall'università e un questionario a schede perforate, gli studenti accoppiarono 49 uomini e 49 donne nel primo esempio di matchmaking computerizzato.

 

1960s

Gli anni '60 presero possesso di quel primo esperimento di Stanford e lo portarono avanti. Gli studenti di Harvard Jeff Tarr e Vaughan Morrill usarono un sondaggio e un IBM 1401 per un esperimento sociale chiamato "Operation Match". Migliaia di persone hanno utilizzato il servizio durante il decennio, pagando circa 3 dollari a testa per compilare un questionario. Altri due servizi di incontri tramite computer e questionari uscirono dal MIT, Eros nel 1965 e Data-Mate nel 1968.

 

1970s

I single degli anni '70 sperimentarono modi per uscire insieme su lunghe distanze. Il catalogo di mogli per corrispondenza Cherry Blossoms fu lanciato nel 1974. Anche i servizi di video dating come Great Expectations, fondato nel 1976, divennero popolari, anche se non riuscirono a liberarsi completamente del loro stigma.

 

1980s

La sperimentazione continuò negli anni '80. Gli appassionati cominciarono ad affollare le chat room e le bacheche elettroniche per creare connessioni digitali. Gli appuntamenti divennero anche una fonte di intrattenimento per la cultura pop, con Blind Date che raggiunse gli schermi televisivi e generò degli show imitativi.

 

1990s

Tutto cambiò nel 1995. Il World Wide Web si stava espandendo su larga scala in tutto il mondo e Match.com divenne il primo grande sito di incontri a registrare un dominio. JDate seguì nel 1997. L'e-mail e la messaggistica istantanea fiorirono, permettendo alle persone di connettersi velocemente e più comodamente. Tom Hanks e Meg Ryan in You've Got Mail hanno normalizzato l'idea di trovare l'amore online per una generazione di spettatori.

 

2000s

Innumerevoli altri siti web per l'amore e l'amicizia sono stati lanciati nel corso degli anni 2000. eHarmony è entrato in scena nel 2000. Ashley Madison ha debuttato nel 2002. Skype è stato rilasciato nel 2003. OkCupid e Facebook seguirono nel 2004, poi Badoo e SeekingArrangement nel 2006. Gli smartphone hanno raggiunto il mercato di massa nel 2007. Con loro sono arrivati Skout e altre prime piattaforme di incontri basate sulla localizzazione. Grindr è stato lanciato nel 2009, dando il via a una nuova ondata di servizi di incontri LGBT.

 

2010s

L'ultima era di incontri digitali è decollata con il debutto di Tinder. Le app mobili sono diventate il modo più caldo per i giovani single di incontrarsi. Coffee Meets Bagel è stato lanciato nel 2012, Hinge nel 2013, Happn e Bumble nel 2014. È seguita una marea di app di nicchia, e lo swipe è diventato il simbolo definitivo del dating nell'era moderna.

 

2020s…

Cosa ha in serbo il futuro per i single esperti di tecnologia? Gli esperti prevedono che potrebbe essere il video, o la realtà virtuale, o l'intelligenza artificiale, o la corrispondenza del DNA. Qualunque cosa sia, due cose sono certe: è destinato ad essere un grande business, e non c'è strumento che gli umani non proveranno se significa trovare la connessione che desideriamo profondamente.

 

Continua a esplorare

Cos’è il fetish e chi lo pratica

Il feticismo rientra sempre più tra le abitudini sessuali maggiormente diffuse ma non ha ancora perso del tutto quell'accezione perversa che si è soliti attribuirgli.Infatti molto

Donne vogliose online, ecco come trovarle!

Quando si parla di donne vogliose e ninfomani, occorre avere quella panoramica generale che permette di trovare con grande facilità questa categoria